Formazione decentrata Magistrati onorari e giudici di pace

Competenze:

La Commissione è operante presso ogni sede di corte di appello ed è composta da due magistrati togati (un referente per il settore civile ed uno per il settore penale), da un rappresentante di ciascun settore della magistratura onoraria (giudici di pace, giudici onorari di tribunale, vice procuratori onorari) e dell’avvocatura e costituisce “emanazione del locale consiglio giudiziario”. I componenti, nominati dal Consiglio Superiore della Magistratura, restano in carica per un biennio e l’incarico può essere rinnovato per un altro biennio.
I compiti maggiormente significativi attribuiti alla stessa sono:



  • offrire alle diverse categorie della magistratura onoraria un’offerta formativa idonea;

  • offrire supporto al Consiglio Giudiziario in materia di organizzazione della formazione iniziale e permanente;

  • collaborare nell’organizzazione del periodo di tirocinio pratico dei magistrati onorari;

  • occuparsi della “formazione permanente obbligatoria”, anche ai fini della valutazione per la conferma nell’incarico di magistrato onorario e per l’eventuale passaggio ad altra funzione onoraria;

  • consentire ai magistrati affidatari ed al Consiglio giudiziario una più approfondita valutazione del periodo di tirocinio e di selezione della magistratura onoraria, in conseguenza dell’attività di formazione permanente.


La Commissione è quindi incaricata della formazione di tutta la magistratura onoraria, sia iniziale che permanente, con riferimento alla generalità dei suoi componenti – con particolare attenzione agli esperti del tribunale di sorveglianza ed ai giudici onorari del tribunale per i minorenni e della sezione specializzata della corte di appello.
La Scuola Superiore della Magistratura – recentemente istituita ai sensi del D.lgs. n. 26/2006 – a partire dall’anno 2013 provvederà al finanziamento delle attività di formazione decentrata, per le quali si avvarrà delle strutture già esistenti presso i singoli distretti di Corte d’Appello, che entrano a far parte della struttura didattica di cui si compone la Scuola, ente dotato di autonoma soggettività giuridica.
La nuova denominazione adottata da parte della presente struttura di formazione decentrata – così come previsto dal nuovo regolamento – diviene, pertanto “Scuola Superiore della Magistratura – Struttura didattica territoriale di Ancona – Formazione dei magistrati onorari e dei giudici di pace”.
Al fine di coniugare la massima partecipazione possibile con l’esigenza di contenere sia il disagio negli spostamenti, sia i rimborsi delle spese di viaggio, nel distretto marchigiano gli incontri di studio vengono organizzati sia in sede centrale (Palazzo di Giustizia di Ancona), sia presso la Sezione distaccata di tribunale di S. Benedetto del Tronto.
L’offerta formativa verrà arricchita anche attraverso la raccolta e la diffusione di materiale di studio con modalità informatiche e la creazione di una mailing-list tra gli interessati.